Cercapasseggini
adv
Joie Signature Encore Spinning System

Bimbo a Bordo di Chicco: viaggiare sicuri con il seggiolino

Trucchi e consigli per viaggi felici.


giovedì 19 maggio 2016 | in collaborazione con Chicco
Bimbo a Bordo di Chicco: viaggiare sicuri con il seggiolino

Prosegue il nostro viaggio in compagnia di Chicco che ci suggerisce come affrontare con serenità gli spostamenti in auto con i bambini. Nel precedente articolo avevamo affrontato due temi molto importanti: la scelta del seggiolino auto ed il sistema Isofix.
Questa volta l’Osservatorio Chicco ci darà qualche consiglio utile per viaggiare sicuri e…con il sorriso.

Viaggi sicuri

Non ci stancheremo mai di ripetere che il seggiolino auto va usato sempre, in modo corretto e ben fissato, anche se il tragitto da percorrere è breve, anche se siete in ritardo, anche se il piccolo fa i capricci e rifiuta il seggiolino.

I capricci

Cosa fare in questo caso? O come comportarsi se il piccolo, seduto nel suo seggiolino, inizia ad agitarsi nonostante sia comodo e al sicuro? Perché quel pianto?
Sappiamo che i bambini spesso manifestano il proprio malessere proprio attraverso il capriccio: forse hanno caldo, oppure vorrebbero dormire ma qualcosa nell'auto li disturba o semplicemente si annoiano. Cosa fare allora?

Sicuramente il primo errore da non commettere MAI è quello di slacciare il bambino dal seggiolino auto e continuare il viaggio con lui in grembo. Davanti ad una scena di rifiuti e pianti, infatti, sono molti i genitori pronti ad arrendersi, affidandosi alla propria prudenza nella guida. Ma il rischio di un incidente o anche solo di un tamponamento, di una frenata, di una curva un po’ brusca è indipendente dalla buona volontà e dall’attenzione di mamma e papà, con conseguenze spesso molto serie. Ascoltate il bisogno di vostro figlio: se il bambino inizia a piangere o ad essere inquieto, probabilmente è stanco o annoiato; quindi meglio optare per una breve sosta.

La sosta

Una volta deciso di fermarvi fate scendere il bambino sempre dal lato del passeggero perché è più sicuro. Sfruttate la sosta per soddisfare i bisogni del vostro piccolo: avrete modo di farlo svagare un po', di farlo rinfrescare o semplicemente di strapazzarlo di coccole! Fatelo bere, fate due passi con lui per scoprire un po' l’ambiente intorno, così da farlo riprendere dalla noia del viaggio e "distrarlo" dalla stanchezza. Se è grandicello lasciatelo correre per qualche minuto.

E se ha fame occhio agli spuntini…soprattutto se verranno consumati anche in macchina. Meglio qualcosa di leggero che non rischi di far venire il mal d'auto e che sia anche sicuro: banditi dunque lecca-lecca, gelati con il bastoncino e qualunque cosa presupponga delle parti dure che potrebbero ferire il bambino quando l’auto è in movimento.

Si riparte!

Finita la sosta siete pronti a ripartire! Una volta sistemato il bambino nel suo seggiolino, allacciate bene le cinture e bloccate le portiere: mai mettere limiti alla fantasia dei bambino quando si tratta di crearsi un pericolo!
Ripartire ora con serenità, vedrete che dopo la sosta il bambino si addormenterà…ovviamente non prendetelo in braccio per cullarlo! Lasciate che sia il seggiolino stesso a condurlo nel mondo dei sogni con la sua seduta comoda e confortevole.

 

Viaggiare con il sorriso

Se anche per noi adulti i lunghi tragitti possono risultare stancanti e noiosi, a maggior ragione lo sono per un bambino!

Se il viaggio è particolarmente lungo scegliete di viaggiare di notte, mentre il piccolo dorme. Se è sveglio, cercate di distrarlo e dedicategli attenzione. A volte basta poco: una risata, una storiella raccontata, una canzoncina da cantare tutti insieme; e per i più grandicelli ci sono tantissimi giochi da proporre, giochi che coinvolgono tutti gli occupanti della vettura…e il viaggio diventa davvero un momento felice per tutta la famiglia.

Provate a mettervi accanto a vostro figlio e scoprite insieme il mondo che lo circonda, provate a proporre degli indovinelli sui suoi personaggi di fantasia preferiti, fate con lui dei progetti su cosa fare durante la sosta successiva…qualunque cosa andrà bene. L'importante è che il piccolo venga coinvolto in maniera divertente ed attiva. Non dimenticate che il viaggio in auto può essere anche una bella occasione per parlare con il vostro bambino, per ascoltarlo, per condividere con lui una bella esperienza in famiglia. Provate a viaggiare con il sorriso, vedrete che differenza!

 

L'Osservatorio Chicco ci dà appuntamento la prossima settimana con altri trucchi e suggerimenti per viaggi felici: a presto!

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli
Kory Plus i-Size, l'ovetto Chicco sicuro e confortevole

Kory Plus i-Size, l'ovetto Chicco sicuro e confortevole

Desiderando il meglio per il proprio bimbo in arrivo o in fasce, ogni genitore ha alte aspettative rispetto al primo seggiolino auto cui affiderà il pargoletto fin dai primi viaggi in auto. Dov...

Dalla nascita ai 12 anni: Chicco Bi-Seat i-Size Air

Dalla nascita ai 12 anni: Chicco Bi-Seat i-Size Air

Quanto può essere piacevole con le calde temperature un refolo d’aria che rinfresca? E quando si è seduti in auto, è ancora più bello poter avere dei tessuti “l...

Chicco MySeat i-Size Air, in auto con tessuti traspiranti

Chicco MySeat i-Size Air, in auto con tessuti traspiranti

Proteggere un bambino durante ogni spostamento in auto, garantendogli tutta la sicurezza possibile e il più a lungo possibile, sono i compiti principali di ogni seggiolino auto. Se poi a questi...

Chicco presenta i seggiolini i-Size con Air Technology

Chicco presenta i seggiolini i-Size con Air Technology

Il brand italiano vuole sempre più distinguersi nel campo della sicurezza in auto attraverso una costante ricerca su tutti quegli elementi che possono aumentare la protezione ed il comfort dei ...

Chicco Akita Fix Air, il seggiolino auto che respira

Chicco Akita Fix Air, il seggiolino auto che respira

Sempre alla ricerca di soluzioni confortevoli per il proprio bambino, anche durante i percorsi in auto, i genitori tendono a scegliere un seggiolino auto che sia sicuro, in primis, ma che sia anche ca...

E-book sulla sicurezza in auto dei bambini
Cercapasseggini EDU