Stai scegliendo il tuo prossimo passeggino? Vai su Cercapasseggini
ACCOUNT
adv
Seggiolini auto Britax Romer

Sicurezza auto: nel 2016 strade più pericolose per i bambini

La psicologa del traffico Mirna Begnini: i comportamenti da evitare alla guida per proteggere i bambini
giovedì 29 marzo 2018 | Ilaria Marinaci
Sicurezza auto: nel 2016 strade più pericolose per i bambini

Come sapete, noi di Cercaseggiolini cerchiamo sempre di darvi il maggior numero di informazioni possibili sulla sicurezza in auto dei bambini e a questo scopo nel 2016 abbiamo organizzato "Vai sul sicuro", il primo convegno nazionale su questo tema. Oggi vi proponiamo un’intervista che abbiamo realizzato con Mirna Begnini, psicologa del traffico, che ci parla di numeri preoccupanti sulla mortalità infantile in auto e di come sia necessario portare la sensibilizzazione al corretto uso dei seggiolini nei corsi pre-parto e in quelli dedicati alla terza età.

Dottoressa Begnini, cosa si intende per psicologia del traffico?

Le prime cause di incidente stradale sono legate ai comportamenti umani: distrazione, velocità, uso del cellulare. Raramente ravvisiamo problemi, per esempio, agli pneumatici non gonfi oppure all’asfalto bagnato, che pure sicuramente non aiuta. Quindi, se la psicologia è la scienza che studia il comportamento umano, la psicologia del traffico studia il comportamento umano nel momento in cui siamo utenti della strada: pedoni, motociclisti, automobilisti e via dicendo.

È una specializzazione che c’è da parecchio tempo ma la maggior parte degli studi vengono fatti all’estero perché in Italia siamo più indietro con le ricerche. In ogni caso, questi studi hanno accertato che il fattore umano legato ai nostri processi psicologici nel momento in cui siamo sulla strada è indicato come causa principale o concausa insieme all’infrastruttura in una percentuale che varia fra l’86 e il 96% di tutti gli incidenti. Le percentuali dei sinistri causati unicamente da strade o da veicoli sono molto più basse. Anche in Italia ormai si fa sempre più pressante la necessità di divulgare queste conoscenze: oltre a migliorare le infrastrutture e i veicoli, è importante partire anche da noi.

Nel caso della sicurezza in auto dei bambini, quali comportamenti a rischio dei genitori studia la psicologia del traffico?

Va detto che l’adulto già di suo sottovaluta i rischi legati alla strada e alla velocità. Quando viaggia in auto con un bambino, non lo allaccia magari perché il bambino fa i capricci. E, d’altra parte, capita spesso che i “grandi” non diano l’esempio perché i bambini – sia pure piccoli – guardano quello che facciamo: se ci allacciamo la cintura o parliamo al cellulare mentre guidiamo.

L’altro problema è la credenza che sui tragitti brevi si sia più sicuri, mentre le statistiche dicono il contrario: la maggior parte degli incidenti avviene a 10 km dalla propria abitazione sulle strade che si percorrono sempre. Questi sono i due comportamenti per cui i genitori tendono a non allacciare i bambini al seggiolino auto. Oltre a tutto questo c’è anche un altro rischio: magari il bambino è imbragato bene al seggiolino, mentre questo non è stato installato correttamente,  perché lo montiamo in fretta o leggiamo distrattamente le istruzioni. È anche vero che non sempre sono facili da installare in auto. Il metodo più semplice e sicuro sono gli agganci Isofix, ma non tutte le macchine li hanno.

Avete dati aggiornati sull’utilizzo dei dispositivi di ritenuta?

A livello mondiale, fra i 5 e i 18 anni, gli incidenti stradali sono la prima causa di morte. In base agli ultimi dati dell’Istat relativi al 2016 risulta un aumento della mortalità in Italia con 49 decessi fra 0-14 anni, mentre nel 2015 se ne erano registrati 39. Sono più coinvolti i passeggeri dei pedoni.

Sei bambini su dieci non viaggiano in modo adeguato sui seggiolini con grosse differenze fra Nord e Sud. Tutto questo fa salire al 90% la percentuale dei bambini che possono subire un trauma grave durante un incidente o un impatto anche a velocità minime se non sono sistemati bene nell’auto. L’utilizzo del seggiolino abbatte quasi completamente il rischio di lesioni gravi. Spesso i genitori non hanno la conoscenza di come si usa un seggiolino: per esempio, la maggior parte non sa che bisogna togliere le giacche imbottite ai bambini perché i dispositivi possano essere più efficaci. La cosa più semplice da fare è appoggiargliela addosso a mo’ di copertina finché la macchina si riscalda. Il punto è che si va di fretta e si pensa che non succeda nulla.

Cosa si può fare per aumentare la sensibilizzazione secondo lei?

Portare la tematica dell’utilizzo del seggiolino auto, per esempio, nei corsi pre-parto in modo da avere indicazioni in più su cose che sembrano semplici e che, invece, nascondono rischi. Nei corsi che noi di Psicotraffico facciamo che sono più divulgativi alla popolazione insistiamo perché emergano i rischi concreti del mancato utilizzo: con i bambini abbiamo il problema di far arrivare la sensibilizzazione ai genitori, mentre con gli adulti la difficoltà maggiore è che sembrano sapere tutto, quando, invece, non è così.

Presto attiveremo un progetto con gli anziani che è sono una fascia particolare di guidatori. I nonni non sempre sono sensibili all’uso dei seggiolini perché ai loro tempi l’obbligo di avere un dispositivo di ritenuta in auto per i bambini non c’era.

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli
I migliori ovetti i-Size dei crash test ADAC

I migliori ovetti i-Size dei crash test ADAC

Da sempre i genitori molto attenti alla sicurezza auto dei bambini consultano con attenzione i risultati dei crash test che vengono svolti sui seggiolini auto ogni anno, a cadenza semestrale. I tes...

Inglesina System Quattro Darwin Recline: 4 anni di sicurezza

Inglesina System Quattro Darwin Recline: 4 anni di sicurezza

Inglesina: un nome, una certezza. Sempre in prima linea in fatto di benessere del bambino e un passo avanti nella ricerca di soluzioni per facilitare la vita dei genitori, anche per il 2024, il brand ...

I migliori seggiolini i-Size per bambini dai 15 mesi

I migliori seggiolini i-Size per bambini dai 15 mesi

In questa guida parlaimo di una categoria multigruppo, ovvero di seggiolini per bimbi piccoli dai 76 cm ai 150 cm (dai 15 mesi compiuti ai 12 anni circa). Per capirci, questo è un sistema ...

I migliori seggiolini i-Size da 40 a 125 cm di altezza

I migliori seggiolini i-Size da 40 a 125 cm di altezza

Le categorie i-Size dei sistemi di ritenuta ci hanno abituato ad avere diversi e molteplici sottogruppi, spesso accomunati da caratteristiche tecniche comuni, tra le quali, la prima, ça va sans...

I migliori seggiolini auto per bimbi dai 15 ai 36 kg di peso

I migliori seggiolini auto per bimbi dai 15 ai 36 kg di peso

Tuo figlio è cresciuto ed è perciò giunto il momento di acquistare il seggiolino auto per bambini grandi. Parliamo dei cosiddetti "rialzi", adatti per un'età ...

adv
Inglesina promo Tutti in viaggio
adv
Chicco Kory Plus i-Size
E-book sulla sicurezza in auto dei bambini