Cercapasseggini
adv
Nuna Pipa Urbn

Cos'è l'omologazione di un seggiolino auto?

Seggiolini auto sotto esame
martedì 15 novembre 2022 | di Giada Negro
Cos'è l'omologazione di un seggiolino auto?

I seggiolini auto per bambini devono rispettare determinate e specifiche normative per poter essere omologati e quindi messi in commercio. Attualmente le leggi ministeriali che si occupano dell'omologazione dei dispositivi di ritenuta per bambini sono 2: la ECE R44/04 e la ECE R129.

 

Sebbene al momento entrambi gli standard coesistono, l'i-Size sostituirà l'ECE R44/04 a partire dal 1° settembre 2024 come unico standard di omologazione attuale. Ciò significa che da tale data potranno essere prodotti e commercializzati solo seggiolini auto conformi alla normativa ECE R129/i-Size. Questo perché il regolamento i-Size prevede prove di omologazione più impegnative e complete, tra cui una prova di impatto laterale non obbligatoria nella norma ECE R44/04, nonché l'uso in senso contrario di marcia per almeno 15 mesi, prolungando il tempo minimo rispetto alla norma precedente.

I seggiolini per bambini acquistati fino a settembre 2024 e omologati ai sensi del regolamento ECE R44/04 possono continuare ad essere utilizzati perché mantengono la legalità e sono sicuri per i minori.

Dal 1 settembre 2024 potranno essere commercializzati solo i sistemi di ritenuta per bambini approvati ai sensi del regolamento ECE R129 i-Size, che sostituisce definitivamente la precedente norma europea ECE R44/04. Pertanto, dal 1 settembre 2023, non sarà consentita nemmeno l'importazione da seggiolini auto omologati ai sensi del regolamento ECE R44.

Quando il seggiolino è a norma?

Le aziende produttrici di seggiolini auto, in fase di progettazione del prodotto, devono perciò rispettare quanto stabilito da tali regolamenti che sanciscono se un seggiolino è o meno a norma.
Per “omologazione” si intende più propriamente “l’accertamento e riconoscimento ufficiale da parte dell'autorità competente della conformità di un atto, di un fatto o di un oggetto alle regole che lo disciplinano.”

Cos'è l'omologazione di un seggiolino auto - Cercapasseggini

Come avviene l'omologazione di un seggiolino auto?

Come anticipato attualmente sono due le norme che stabiliscono i criteri per l’omologazione di un dispositivo di ritenuta per bambini: la ECE R44 (valida nella versione 04) e la nuova ECE R129 detta i-Size (della quale sono attualmente in vigore la prima fase e la seconda fase, la terza è in fase di definizione).
I seggiolini auto per bambini devono soddisfare tutti i criteri stabiliti da una di queste due leggi che, nei differenti comma, affrontano anche nello specifico la tipologia di test ai quali devono essere sottoposti per essere dichiarati a norma.

I test che devono superare i seggiolini auto per ottenere l'omologazione.

Le prove che i dispositivi di ritenuta per bambini devono superare sono sia di natura statica, più riguardanti dunque le componenti strutturali fisiche e chimiche del seggiolino (come le fibbie, i tessuti, etc), che di natura dinamica, nelle quali viene valutato il comportamento del seggiolino in fase di urto (prova di antiribaltamento, di assorbimento di energia, etc.)
L’omologazione dei seggiolini auto è una procedura abbastanza complessa che solitamente richiede alcune settimane. I test vengono effettuati da laboratori certificati presenti in quasi tutti i paesi dell’Unione Europea. In Italia, l’istituto di riferimento è il CSI di Milano. Altri enti accreditati (la lista non è esaustiva) sono il TNO di Helmond (Olanda), il TRL di Wokingham vicino a Londra (UK) e l’Applus+ IDIADA a Terragona, in Spagna.

Le prove statiche devono essere ripetute almeno una volta all’anno, per confermare che la qualità del prodotto rimanga costante e pari a quella degli esempi testati.
Le prove dinamiche, ovvero i crash test seguono invece criteri differenti. Esse infatti devono essere ripetute con una cadenza regolare scandita dalla produzione dei seggiolini, in generale deve essere effettuato un test ogni 5.000 seggiolini prodotti.
Al termine di tutte le prove, ed esaurita una corposa parte documentale, le aziende ottengono il certificato di omologazione per il seggiolino auto testato.

La prova dinamica: i crash test

Un approfondimento a parte meritano i cosiddetti crash test, punto focale delle prove dinamiche sia nella ECE R44/04 che nella ECE R129.
I seggiolini auto per bambini vengono testati in incidenti frontali a 50 km/h e tamponamenti a 30 km/h con manichini e strumenti di prova progettati per verificare il livello di protezione dei seggiolini.
Le prove prevedono che il seggiolino venga montato su una slitta di prova che ricorda il sedile stilizzato di un auto, dotato di attacchi ISOFIX e cinture di sicurezza.
La slitta viene poi lanciata a 50 km/h contro un dispositivo che la frena in circa 65 cm in un paio di decimi di secondo. La distanza di arresto e le sollecitazioni imposte alla slitta simulano l’impatto e la conseguente deformazione di un’auto contro una barriera indeformabile.
Su ogni seggiolino viene fatto sedere un manichino strumentato della serie P.
Per maggiori dettagli sui crash test vi rimandiamo al nostro articolo dedicato.

Vi ricordiamo inoltre che nella nuova normativa ECE R129 è stata introdotta anche una prova dinamica che prevede la simulazione di un incidente con impatto laterale. Questo implica che un seggiolino auto omologato "i-Size", debba avere una scocca più rinforzata ai lati, chiamata appunto protezione laterale.

L'etichetta di omologazione: cos'è e come leggerla.

Su ogni dispositivo di ritenuta per bambini deve essere presente per legge un’etichetta che certifica l'omologazione del prodotto, nella quale vengono riportate le informazioni necessarie per decodificare le caratteristiche principali del seggiolino, come il Gruppo di appartenenza, la Nazione di produzione etc.

L’etichetta di omologazione per i seggiolini ECE R44 è composta da:

  • 1. Marchio azienda (non sempre presente)
  • 2. Normativa di riferimento
  • 3. Compatibilità con le auto: sono previsti tre tipi di omologazioni: "Universale", "Semi-universale" e "Veicolo specifico".
  • 4. Gruppo di massa / Fascia di peso: indica la fascia di peso del bambino. Se è presente la lettera Y, significa che il seggiolino è dotato di un dispositivo di ritenuta a 5 punti con spartigambe.
  • 5. Marchio di omologazione Europea: indica il Paese in cui è stata ottenuta l'omologazione: 1 = Germania, 2 = Francia, 3 = Italia, 4 = Paesi Bassi, ecc. (i numeri sono preceduti da "e" minuscola, previsto dall'Unione europea, "E" maiuscola, secondo le norme ECE-ONU)
  • 6. Numero di omologazione: i primi due numeri indicano la versione della normativa secondo la quale il seggiolino è stato omologato.
  • 2. Numero progressivo di produzione: numero univoco assegnato al modello specifico di seggiolino, utilizzato per il collaudo e per la tracciabilità (Lotto).

L’etichetta di omologazione per i seggiolini ECE R129 è composta da:

  • 1. Dicitura "i-Size" che identifica subito la norma di riferimento.
  • 2. Compatibilità con le auto: può essere di due tipi (Universal ISOFIX o Veicolo specifico ISOFIX).
  • 3. Classificazione altezza: definisce la fascia di altezza e la massa corporea del bambino che può utilizzare quel dispositivo.
  • 4. Marchio di omologazione europea: indica il Paese in cui è stata ottenuta l'omologazione: 1 = Germania, 2 = Francia, 3 = Italia, 4 = Paesi Bassi, ecc. (i numeri sono preceduti da "e" minuscola, previsto dall'Unione europea, "E" maiuscola, secondo le norme ECE-ONU).
  • 5. Numero di omologazione: indica il numero della norma e delle successive modifiche di riferimento.
  • 6. Numero progressivo di produzione: numero univoco assegnato al modello specifico di seggiolino, utilizzato per il collaudo e per la tracciabilità (Lotto).

Cos'è l'etichetta di omologazione dei seggiolini auto e come leggerla - Cercaseggiolini

Le tipologie di omologazione dei seggiolini auto.

Sulle etichette di omologazione viene quindi anche indicata la loro compatibilità con le auto, riportando la dicitura “universale”, “semi-universale” o “veicolo specifico” per la ECE R44/04, e “Universal ISOFIX” o “Veicolo specifico ISOFIX” per la ECE R129. Vediamo insieme il loro significato

Compatibilità con le auto secondo la Normativa ECE R44.


UNIVERSAL
Il seggiolino auto è stato omologato per essere utilizzato su tutti i veicoli che soddisfano le normative ECE R14 e R16.
Il seggiolino auto può essere ancorato su quasi tutti i sedili del veicolo tramite le cinture di sicurezza dell’auto stessa (da qui la necessità di conformità alla ECE R14 e ECE R16 che riguardano l’omologazione dei dispositivi di trattenuta dell’auto, ovvero cinture di sicurezza).

ISOFIX UNIVERSAL
Il seggiolino auto si installa sul sedile dell'auto tramite gli agganci ISOFIX e al terzo punto antiribaltamento “Top Theter”. In questo caso può essere utilizzato su tutti i veicoli dotati di agganci ISOFIX. Il manuale dell'auto deve chiaramente indicare che il veicolo è adatto all'uso di "seggiolini per bambini con sistema di ritenuta Isofix universale".
SEMI-UNIVERSALE
In questo caso l’ancoraggio del seggiolino avviene non solo attraverso le cinture di sicurezza dell’auto ma anche servendosi di ancoraggi supplementari conformi.
L’omologazione semi-universale indica dunque che, oltre ai requisiti standard stabiliti dai Regolamenti ECE R14 e ECE R16, sono previsti altri dispositivi di aggancio del seggiolino, che richiedono un collaudo aggiuntivo. Deve perciò essere verificata la compatibilità con la propria auto. Solitamente si tratta di seggiolini auto che sono dotati di base auto che si fissa al sedile con la cintura di sicurezza e che include il piede di supporto.
ISOFIX SEMI-UNIVERSAL
Sono seggiolini auto che si installano sul sedile dell’auto tramite gli agganci ISOFIX e hanno come terzo punto di ancoraggio antiribaltamento il piede di supporto.
Può succedere infatti che ci sia un'impossibilità nel fissaggio del piede di supporto a causa della presenza di vani portaoggetti nel pavimento dell’auto, per questo motivo è necessario controllare la compatibilità con la propria auto.
VEICOLO SPECIFICO
Il seggiolino auto  viene assicurato al sedile dell'auto per mezzo degli ancoraggi progettati dal costruttore del veicolo o dal costruttore del sistema di ritenuta per bambini. Il seggiolino in questione è stato testato in crash test dinamici specifici per il modello di auto specifico ed è dunque omologato solo per queste vetture. L'auto in cui verrà utilizzato deve essere elencata fra i modelli specifici approvati dal fabbricante. Questo tipo di seggiolino potrà includere caratteristiche o funzioni particolari, adatte solo a determinati modelli di auto.

Compatibilità con le auto secondo la Normativa ECE R129 (i-Size)

UNIVERSAL ISOFIX
Il seggiolino auto può essere montato su ogni posto a sedere di un veicolo omologato "i-Size".
 Vi ricordiamo che il seggiolino auto omologato i-Size prevede l’aggancio con il sistema ISOFIX, perciò nel caso di veicoli non omologati “i-Size” è necessario verificare che la propria auto abbia gli agganci ISOFIX o che sia inclusa nell'elenco dei veicoli adatti fornito dal fabbricante del seggiolino.
VEICOLO SPECIFICO ISOFIX
Il seggiolino auto non può essere montato su tutti i veicoli, ma solo su quelli omologati. Vale la stessa procedura utilizzata per la tipologia “Veicolo specifico” della ECE R44.

Tipologie di omologazione - Compatibilità dei seggiolini con le auto - Cercaseggiolini

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli
Dispositivi anti abbandono a norma: cosa dice la legge

Dispositivi anti abbandono a norma: cosa dice la legge

Con la legge 1° ottobre 2018, n.117,  in Italia è diventato obbligatorio dotarsi di un dispositivo anti abbandono se si trasportano in auto bambini di età inferio...

La normativa di omologazione ECE R129 dei seggiolini auto

La normativa di omologazione ECE R129 dei seggiolini auto

La normativa europea ECE R129 è entrata in vigore nel 2014 affiancando la “vecchia” ECE R44/04, dismessa gradualmente a partire da settembre 2023. La ECE R129 è stata introdo...

Articolo 172 del Codice Della Strada

Articolo 172 del Codice Della Strada

L'articolo 172 del Codice della Strada regolamenta in materia di trasporto dei bambini in auto; in particolare si occupa dei seggiolini auto per bambini sancendone l'obbligatorietà fino ai...

Come installare il seggiolino auto per bambini?

Come installare il seggiolino auto per bambini?

Per la sicurezza del bambino durante i viaggi in auto è fondamentale installare correttamente il seggiolino alla vettura. Un montaggio non corretto è pericoloso tanto quanto il non utili...

La normativa di omologazione ECE R44

La normativa di omologazione ECE R44

La ECE R44 è la normativa della Commissione Economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UN/ECE) che ha per oggetto la regolamentazione dei dispositivi di ritenuta per bambini in auto, ovvero se...

adv
Inglesina Darwin Infant Recline
adv
Chicco Sistema Full 360
Cercapasseggini EDU