Stai scegliendo il tuo prossimo passeggino? Vai su Cercapasseggini
ACCOUNT
adv
Britax Romer Lux Collection

Quando passare da un seggiolino auto ad un altro?

Dall'ovetto al seggiolino dei bimbi piccoli, da questo al dispositivo per bambini grandi. Solitamente sono questi i passaggi, ma non è detto.
mercoledì 20 dicembre 2023 | di Giada Negro

C’è un momento sempre complicato nella vita dei genitori di bambini piccoli – a proposito del trasporto in auto dei figli – ed è il momento in cui bisogna passare da una categoria di seggiolino a un’altra. Per essere sempre sicuri e protetti durante gli spostamenti, i bambini devono viaggiare su un dispositivo di ritenuta che sia adatto al loro ritmo di crescita perché il passaggio da un modello a un altro non dipende da quanti anni ha il bimbo ma da come cresce in altezza (parametro che vale per i seggiolini auto i-Size, omologati secondo la più recente normativa ECE R129) oppure nel peso (parametro che vale per i seggiolini auto omologati secondo la normativa ECE R44/04, la cui dismissione graduale è iniziata a settembre 2023).

Attualmente in commercio ci sono modelli che assolvono a diverse esigenze; i genitori possono infatti scegliere tra più opzioni prediligendo quella che più si adatta al proprio budget ed al proprio stile di vita. Ci sono diverse opzioni:

  • utilizzare un ovetto per neonato e successivamente acquistare un seggiolino di continuità fino ai 105 cm di altezza e poi uno dai 100 ai 150 cm
  • optare per una soluzione che copre più fasce con meno prodotti, ovvero in prima battuta un dispositivo dai 40 ai 105 e poi un seggiolino per bambini grandi dai 100 cm fino a tutta la durata di utilizzo (appunto, 150 cm)
  • scegliere un unico seggiolino dalla nascita fino ai 12 anni circa (ovvero un dispositivo dai 40 ai 150 cm di altezza) progettato per adattarsi a tutte le fasi di sviluppo del bambino.

Vediamo subito il passaggio dall’ovetto al seggiolino successivo, un momento, come detto, vissuto con molti dubbi da parte dei genitori: "ll piccolo sta scomodo" - "Le gambine sono piegate" - "La testolina sta stretta!"

Facciamo chiarezza!

FOCUS - Cos’è l’omologazione di un seggiolino auto

Quando passare dall’ovetto al seggiolino successivo?

Il primo seggiolino auto che i bambini utilizzano, subito dopo la nascita, è l’ovetto, che ha una conformazione ergonomica tale da favorire una corretta postura nei primi mesi di vita (quando il corpo dei piccoli è decisamente più fragile e delicato) e si installa sempre, imprescindibilmente, in senso contrario di marcia.

Per gli ovetti ECE R129 e ECE R129 i-Size, il limite di utilizzo può variare in base alla fascia di altezza di omologazione del prodotto, fino comunque ad un massimo di 87 cm di altezza. Secondo la normativa ECE R44, invece, il limite è definito sempre dal peso, ovvero fino a 13 Kg. Ci sono, però, molti genitori che incorrono nell'errore di cambiare seggiolino auto troppo presto perché pensano che il loro bambino sia troppo stretto nell'ovetto o che le gambine fuoriescano eccessivamente, tralasciando anche di controllare i parametri di peso e altezza. Si tratta di un errore da evitare perchè l'ovetto nasce proprio con lo scopo di essere un guscio protettivo per i neonati. Ha - per fare un opportuno paragone - la stessa funzione del casco che si indossa per andare in moto e che deve aderire bene, la testa all'interno non deve "ballare".

  • Ovetto per neonati - la sua funzione protettiva
  • Ovetto per neonati - il limite di utilizzo definito dalle normative di omologazione

Ma oltre a quanto affermato dalla legge, come fare, allora, a capire quando è il momento giusto?

Il trucco infallibile per sapere quando cambiare seggiolino

Il trucco molto semplice e intuitivo per capire quando è arrivato il momento di dismettere il seggiolino in uso per adottarne uno della categoria successiva è porre attenzione all’estremità della testa del bambino rispetto al poggiatesta: se il capo oltrepassa il poggiatesta vuol dire che il seggiolino non è più adatto alla sua altezza (ovvero alla sua fase di crescita) e va quindi cambiato. 

  • Quando passare al seggiolino successivo - Ecco come controllare se arrivato il momento di sostituire il seggiolino

Quali seggiolini auto dopo l’ovetto?

Oltre ad un discorso prettamente legato alle fasce di altezza che, come abbiamo visto, sanciscono perentoriamente il passaggio da un seggiolino a quello successivo, il genitore può prendere in considerazione anche un altro parametro per capire quali seggiolini scegliere; può infatti (saggiamente!) prediligere quei modelli che consentono di viaggiare in senso contrario di marcia il più a lungo possibile.

La normativa Europea ECE R129 prevede l'obbligatorietà del senso contrario di marcia fino ai 15 mesi compiuti del bambino, fase in cui il collo è sufficientemente sviluppato per sopportare le forze generate da una collisione frontale. Secondo la vecchia normativa ECE R44 (che ricordiamo verrà man mano dismessa) invece, l'obbligo è fino ai 9 Kg di peso che, come si può intuire, è effettivamente troppo presto, in quanto corrisponde a 8/10 mesi del bambino.

Al di là dell'obbligo dettato dalla Legge, le associazioni internazionali titolate a effettuare i crash test consigliano di prolungare il più possibile la posizione in senso contrario di marcia, perché solo superati i 4 anni le ossa e i muscoli del collo sono forti abbastanza da poter sostenere saldamente la testa che, anatomicamente, nei bambini è in proporzione più grande e pesante rispetto al corpo.

  • Quando passare al seggiolino successivo - obbligo del senso contrario di marcia
  • Quando passare al seggiolino successivo - Anatomia dei bambini
  • Quando passare al seggiolino successivo - Ecco perché è più sicuro viaggiare in senso di marcia

Vediamo ora nel dettaglio, quali sono le combinazioni per trasportare in sicurezza il proprio bimbo su un seggiolino adeguato alla sua fase di crescita. 

Opzione 1 - Dopo l’ovetto seggiolino bimbi piccoli + seggiolino bimbi grandi

Seggiolino auto bimbi piccoli

Un seggiolino auto ECE R129 o ECE R129 i-Size fino a 105 cm, che accompagnerà il bambino fino ai 4 anni circa. Questa categoria di seggiolini, salvo rari casi, permette di prolungare l'utilizzo in senso contrario di marcia fino ai 4 anni.

Seggiolino auto bimbi grandi

Raggiunti o superati poi i 4 anni, sempre valutando i parametri di altezza, si passerà al seggiolino per bimbi grandi, ovvero la tipologia da 100 a 150 cm.

NB: Nella normativa ECE R44, i seggiolini fino a 105 cm della ECE R129 corrispondono ai seggiolini che fanno parte del Gruppo 0+/1 e del Gruppo 1, entrambi fino ai 18 Kg del bambino, ovvero 4 anni circa. Mentre i seggiolini per bimbi grandi sono quelli del Gruppo 2/3, ovvero per bambini da 15 a 36 kg.

Opzione 2 - Seggiolini multigruppo

Questa scelta prevede l’uso di modelli omologati per coprire più fasce di altezza, fino ai 150 cm (12 anni circa), limite di utilizzo del sistema di ritenuta. Fanno parte di questa categoria i seguenti seggiolini auto ECE R129 o R129 i-Size:

  • da 40 a 150 cm - sono omologati dalla nascita, e sono quindi già un'alternativa all'ovetto. Possono viaggiare in senso contrario di marcia fino ai 105 cm e poi successivamente venire rivolti in senso di marcia raggiunti i 76 cm di altezza e 15 mesi compiuti del bambino, trasformandosi così in seggiolini per bimbi grandi (fascia da 100 a 150 cm); 
  • da 76 a 150 cm - questi seggiolini (da adottare dopo l’ovetto), salvo poche eccezioni, viaggiano sempre in senso di marcia. Ecco perché abbiamo fatto il doveroso accenno al senso contrario di marcia come importante parametro di scelta.

NB. Queste categorie di seggiolini corrispondono, nella vecchia ECE R44, al Gruppo 0+/1/2/3 (da 0 a 36 Kg) e al Gruppo 1/2/3 (da 9 a 36 Kg).

FOCUS - Seggiolini in senso contrario di marcia: perché sono più sicuri?

Ti potrebbe interessare
Sistema Isofix: cos'è, come funziona e perché è più sicuro

Sistema Isofix: cos'è, come funziona e perché è più sicuro

Il Sistema Isofix è un sistema internazionale standardizzato di ancoraggio del seggiolino auto al sedile del veicolo; l’installazione avviene non attraverso l'utilizzo delle cinture d...

Come montare il seggiolino auto per bambini?

Come montare il seggiolino auto per bambini?

Per la sicurezza del bambino durante i viaggi in auto è fondamentale installare correttamente il seggiolino alla vettura. Un montaggio non corretto è pericoloso tanto quanto il non utili...

Seggiolino auto: su quale sedile metterlo?

Seggiolino auto: su quale sedile metterlo?

La domanda è apparentemente semplice: qual è il posto più sicuro per installare il seggiolino auto? Sul sedile anteriore, sul sedile posteriore sinistro, oppure destro, oppure al ...

Il manuale d'uso del seggiolino: 8 punti fondamentali

Il manuale d'uso del seggiolino: 8 punti fondamentali

Troppo spesso grande sottovalutato, nonostante la sua indubbia utilità, è il manuale di istruzione dei seggiolini auto. Eppure sul manuale si trovano tutte le risposte corrette alle d...

Seggiolino auto senza o con Isofix? E le cinture?

Seggiolino auto senza o con Isofix? E le cinture?

I seggiolini auto per bambini possono essere agganciati su uno o più sedili del veicolo, secondo varie modalità determinate dalla tipologia di seggiolino e dalla tipologia dei dispositiv...

adv
Inglesina promo Tutti in viaggio
adv
Chicco Kory Plus i-Size
E-book sulla sicurezza in auto dei bambini