Stai scegliendo il tuo prossimo passeggino? Vai su Cercapasseggini
ACCOUNT
adv
Seggiolini auto Britax Romer

Seggiolini in senso contrario di marcia: perché sono più sicuri?

Ecco cosa dice la legge e la scienza su quando e perché girare il seggiolino in senso di marcia il più tardi possibile
giovedì 23 novembre 2023 | di Giada Negro

Più volte abbiamo affrontato il tema del rear facing, ovvero dell'orientamento in senso contrario di marcia del seggiolino auto. Nonostante il livello di sicurezza di gran lunga superiore di questa modalità di viaggio, persiste ancora uno scetticismo, o una scarsa informazione sull'effettiva validità del senso contrario di marcia.

Facciamo qualche puntualizzazione doverosa.

Perché è più sicuro il seggiolino in senso contrario di marcia?

Qui occorre scomodare qualche semplice nozione di anatomia e di fisica: la testa del neonato o di un bambino piccolo è, in proporzione, più grande rispetto al corpo e i muscoli e le ossa del collo non sono ancora sviluppati per sostenerne il peso. In caso d'impatto (per leggi fisiche) la testa si muove in avanti con tanta violenza quanto più forte e più "diretta" è stata la collisione e, se negli adulti questo può causare il cosiddetto "colpo di frusta", nei bambini i danni possono essere ben più gravi, se non mortali, proprio per la loro fragilità fisica.

Quando il bambino viaggia in senso contrario di marcia, invece, le forze derivanti da un impatto si distribuiscono su un'area maggiore, ovvero la schiena, e il collo non è più sottoposto ad una forza di trazione molto elevata, in quanto la testa non viene proiettata in avanti.

  • Perché viaggiare in senso contrario di marcia è più sicuro - L'anatomia dei bambini
  • Perché viaggiare in senso contrario di marcia è più sicuro - Cosa succede in un incidente con bimbo in senso di marcia
  • Perché viaggiare in senso contrario di marcia è più sicuro - Cosa succede in un incidente con bimbo in senso contrario di marcia
  • Perché viaggiare in senso contrario di marcia è più sicuro - Cosa succede in un tamponamento con bimbo in senso contrario di marcia

Quando girare il seggiolino in senso di marcia?

In Italia e nel resto d'Europa, sono aumentati negli ultimi anni i seggiolini auto che permettono di far viaggiare in senso contrario di marcia fino ai 4 anni circa, come avviene ormai da tempo, per esempio, in Svezia.

Nel nostro Paese, secondo la normativa ECE R129 (che sostituirà definitivamente la vecchia ECE R44 da settembre 2024), è obbligatorio far viaggiare il bambino in senso contrario di marcia fino ai 15 mesi compiuti. I seggiolini omologati invece secondo la ECE R44 (che comunque potranno essere ancora utilizzati anche dopo la dismissione della normativa per un periodo ancora da definire) devono essere installati in senso contrario fino ai 9 Kg di peso del bambino.

FOCUS - Normativa R129 dei seggiolini auto: ecco tutta la legge

FOCUS - ECE R44: la legge nel dettaglio

  • Perché viaggiare in senso contrario di marcia è più sicuro - cosa dice la legge

Quali seggiolini viaggiano fronte strada e quali in senso contrario?

Stabilito che con la nuova normativa ECE R129 vige l'obbligo di far viaggiare il bambino in senso contrario di marcia fino ai 15 mesi compiuti, capiamo quali sono le categorie di seggiolini auto ECE R129 (che ricordiamo vengono stabilite in base alla fascia di altezza e non più al peso del bambino) che consentono questa configurazione:

Seggiolini per neonati - fino a 12/15 mesi

Sono più conosciuti come "ovetti per neonati" e sono quei seggiolini omologati per bambini dalla nascita fino a massimo 87 cm di altezza. Questi seggiolini, ovviamente, devono essere installati SEMPRE in senso contrario di marcia.

Seggiolini per neonati e bambini piccoli -  fino a 4 anni circa

Fanno parte di questa categoria i seggiolini auto per bambini da 40 a 105 cm e i seggiolini per bimbi piccoli da 60-75 a 105 cm di altezza. Quasi tutti questi dispositivi di ritenuta permettono l'utilizzo in senso contrario di marcia sino ai 105 cm (4 anni circa), prolungando ulteriormente questa posizione di viaggio, e aumentando così la sicurezza in caso di incidente. È comunque possibile rivolgerli in senso di marcia a partire dai 15 mesi compiuti del bambino, come stabilito dalla legge.

C'è da dire inoltre che assistiamo nell'ultimo periodo ad una presa di coscienza sull'importanza del senso contrario di marcia da parte anche delle aziende produttrici, che propongono modelli di seggiolini auto rear facing fino ad un'altezza di 105 cm (che non possono quindi essere mai orientati in senso di marcia).

Se fino a questo momento, dunque, le motivazioni per girare il seggiolino in senso di marcia il prima possibile erano la "scomodità per le gambine del bimbo", "i capricci", il "mal d'auto", oggi è possibile ovviare a tutto ciò scegliendo tra i tanti modelli disponibili sul mercato che garantiscono, oltre al top della sicurezza, anche il top della comodità.

Da dove nasce l'idea del seggiolino auto in senso contrario di marcia?

E se vi dicessimo che tutto ha avuto origine nello Spazio?!

Negli anni '60 il professore svedese Bertil Aldman notò che gli astronauti erano posizionati contromarcia nella navetta spaziale: come mai? Semplice, perché in questo orientamento le forze sostanziali venivano scaricate sulla totalità delle spalle e della schiena degli astronauti: il corpo era quindi meno "stressato".

L'intuizione di Aldman fu quella che anche i seggiolini auto per bambini, come i sedili delle navicelle spaziali, potessero essere progettati allo stesso modo proprio per salvaguardare la salute dei piccoli. Prende vita così nel 1967 il primo prototipo di seggiolino auto per bambini predisposto a viaggiare in senso contrario di marcia.

Ti potrebbe interessare
Bambini in auto: cosa succede in caso di incidente?

Bambini in auto: cosa succede in caso di incidente?

Ogni giorno percorriamo brevi o lunghi tragitti in automobile, su strade urbane o extraurbane, spesso insieme ai nostri figli. Guidare è un’abitudine ed è molto facile cadere nella...

La scadenza del seggiolino auto: perché, quando, cosa fare

La scadenza del seggiolino auto: perché, quando, cosa fare

Non tutti sanno che i seggiolini auto hanno una scadenza; proprio così, come tutti i prodotti in commercio in realtà, anche i sistemi di ritenuta hanno un ciclo di vita definito e dichia...

Neonati e bimbi prematuri in auto: consigli utili

Neonati e bimbi prematuri in auto: consigli utili

L’emozione di portare in casa il bambino per la prima volta, lasciando l’ospedale, resta uno dei ricordi più intensi e memorabili per ogni neo genitore. Ecco allora che, così...

Seggiolino auto: perché sostituirlo dopo un incidente

Seggiolino auto: perché sostituirlo dopo un incidente

Forse non tutti i genitori sanno che, in caso di incidente d’auto, anche nell'ipotesi che si sia verificato, per fortuna, senza il vostro bambino a bordo e a bassa velocità, il seggio...

adv
Inglesina promo Tutti in viaggio
adv
Chicco Kory Plus i-Size
E-book sulla sicurezza in auto dei bambini